Testosterone, a cosa serve questo ormone steroideo

6 min reading time

Testosterone, a cosa serve questo ormone steroideo

La maggior parte si lega poi all’albumina e al SHGB (sex hormone-binding globulin) ematica. Le sieroconcentrazioni non sono «parallele» alla sintesi, perché oltre alla quantità di testosterone sintetizzato subentrano altrettanto complessi meccanismi di trasformazione e di smaltimento metabolico sulla concentrazione ematica. Il testosterone ha delle funzioni fisiologiche (assieme ad altri ormoni e fattori) prevalentemente metaboliche e sessuali. La sua carenza, pertanto, compromette il mantenimento dei livelli fisiologici di ipertrofia e peggiora la composizione corporea generale.

Quando viene indicato l’esame?

Si è evidenziato che con livelli bassi di testosterone queste aree hanno una ridotta attività. A comprova di ciò si è provato a coadiuvare la terapia antidepressiva classica con la somministrazione di testosterone, questo esperimento ha portato alla luce la capacità dell’ormone di potenziare gli effetti della terapia. Si tratta comunque di fasi molto precoci di una sperimentazione che potrebbe però far luce su di un aspetto ancora poco conosciuto, quello della nostra psiche. Questa è quella fascia di età nella quale il livello di testosterone libero raggiunge i livelli più elevati. È anche uno stato che si manifesta nella donna quando il testosterone nel sangue si riscontra in livelli anomali.

Funzioni fisiologiche del testosterone

La disfunzione erettile può essere anche un segno di un disagio psicologico o altre condizioni più o meno croniche, sia di base ormonale che di altro genere. La sua produzione giornaliera è 20 volte maggiore negli uomini che nelle donne ma, poiché il suo metabolismo è più pronunciato, i suoi livelli plasmatici sono solo 8 volte più abbondante. Tendenzialmente, a partire dai 30 anni si comincia a registrare un calo fisiologico del testosterone.

Solo negli uomini questo compito è svolto anche dalle cellule di Leydig, situate nei testicoli, mentre nelle donne, dalle ovaie, anche se in quantità piccole. La produzione di testosterone nell’organismo avviene attraverso un processo a feedback negativo. Ciò significa che in presenza di una bassa concentrazione di questo ormone nel sangue, l’ipofisi secerne l’ormone luteinizzante (Lh) che, a sua volta, stimola la produzione di testosterone. Il testosterone è un ormone che viene secreto dalle cellule interstiziali dei testicoli nell’uomo e dalle ovaie e dalle ghiandole surrenali nella donna. In America si stima che tra i 2 e i 4 milioni di uomini soffrano di ipogonadismo, di questi solo il 5% circa si sottopone a un trattamento. Nell’uomo sessualmente attivo, anche un calo del desiderio sessuale, della libido e della risposta dell’erezione (per esempi con disfunzione erettile).

  • Per essere più precisi all’interno delle cellule di Leydig situate nei testicoli (ecco tra l’altro un buon motivo per verificare la salute dei tuoi testicoli).
  • La produzione di testosterone nell’organismo avviene attraverso un processo a feedback negativo.
  • Il testosterone rientra fra le sostanze proibite durante l’attività sportiva agonistica sia in allenamento sia in gara (The 2007 Prohibited List World Anti-Doping Code), il suo uso a fini sportivi viene considerato doping.
  • A comprova di ciò si è provato a coadiuvare la terapia antidepressiva classica con la somministrazione di testosterone, questo esperimento ha portato alla luce la capacità dell’ormone di potenziare gli effetti della terapia.
  • La carenza di testosterone (ipogonadismo) è associata a molte malattie come disfunzione erettile, demenza, osteoporosi, diabete mellito di tipo 2, obesità, malattie cardiovascolari e sindrome metabolica.
  • La proprietà anabolizzante del testosterone si ripercuotono anche sul tessuto osseo.

L’alcolismo può diminuire i livelli ematici di testosterone negli uomini così come alcuni trattamenti farmacologici come quelli a base di androgeni (ormoni steroidei). Per questo la terapia ormonale viene utilizzata solitamente per il trattamento dei tumori prostatici in quanto il testosterone stimola la produzione di cellule tumorali. La terapia sostitutiva con testosterone (TRT) si prescrive ai pazienti affetti da ipogonadismo per indurre o mantenere le caratteristiche sessuali secondarie e anche per migliorare la funzione sessuale e la densità minerale ossea. Tale terapia, che prevede il ricorso al testosterone sintetico, può però portare, in alcuni uomini, a un calo della produzione di spermatozoi, rendendo di conseguenza più difficoltosa la procreazione. Nell’età adulta dell’uomo, il testosterone diminuisce lentamente col procedere dell’età. I livelli di testosterone giocano un ruolo importante sulla sessualità, regolano il desiderio sessuale (un deficit del quale è spesso associato a una disfunzione del testosterone), l’erezione e la soddisfazione sessuale.

Il Clenbuterol 40 mkg Balkan Pharmaceuticals prezzo nell’uomo viene prodotto dai testicoli al’interno delle cellule del Leydig (ed in misura minora dalle ghiandole surrenali) ed è conosciuto soprattutto per il suo effetto sulle caratteristiche sessuali. In realtà il vero responsabile della calvizie è il diidrotestosterone che è un androgeno stimolatore dell’espressione dei caratteri maschili, grazie all’enzima “5α-reduttasi tipo 2”. Il diidrosterone legandosi ad un recettore proteico a livello del bulbo pilifero attiva un processo che riduce la sintesi delle proteine che sono la struttura dei capelli. Quindi quanto più alto è il valore del testosterone tanto più si presenta una precoce caduta dei capelli.

Contribuisce a garantire la fertilità e influenza qualità e quantità dello sperma prodotto poiché opera sulle vie seminali e sulla prostata. Se i livelli di testosterone sono troppo bassi, inoltre, si possono verificare calo del desiderio sessuale, aumento di colesterolo e perdita di massa muscolare. Questo ormone, prodotto nei testicoli, svolge un ruolo importante anche nella produzione di spermatozoi. Quando il corpo ha bisogno di produrre più testosterone, l’impulso arriva dalla ghiandola pituitaria che invia ormoni ai testicoli per dare il via al processo in cui si stimola la produzione di sperma.

Il testosterone biodisponibile è dato dalla somma del testosterone libero (DHT) e del testosterone legato ad albumina. Tramite questo circuito regolativo si instaura un ritmo circadiano (giornaliero) di concentrazione di testosterone nel siero ematico. Il testosterone è sintetizzato dalle cellule di Leydig nell’interstizio testicolare a partire dal colesterolo.

E quando l’assunzione di Testosterone esterno viene interrotta, il corpo avrà enormi difficoltà a riprendere la produzione naturale. Questo è un vero e proprio dramma, perchè ci porta ad avere un drastico calo che può portarci ai terribili sintomi del testosterone basso. La funzione paracrina è infatti il tipo di secrezione cellulare per la quale la sostanza che viene secreta rimane nello spazio interstiziale tra una cellula e l’altra, anziché andare a finire nel sangue raggiungendo così gli organi. Le cellule in questo caso sono i tubuli che accompagnano lo sviluppo degli spermatozoi. Il testosterone nel sangue invece, veicolato da particolari proteine, agisce sugli organi che presentano i recettori per il testosterone. Gli ormoni cosiddetti androgeni sono implicati nella definizione dei caratteri maschili primari (sviluppo del testicolo, maturazione degli spermatozoi e così via) e secondari (timbro della voce, barba, distribuzione dei peli, muscolatura).